Under Armour Speedform Gemini 2

Recensione

Ho provato altre due scarpe SpeedForm di Under Armour (le Apollo e le Slingride), e nessuna delle due sembrava o sembrava essere stata progettata per essere un allenamento quotidiano per un corridore serio.

Le Gemini 2, invece, sembravano e sembrano all’altezza della sfida. Le Gemini 2 non hanno la tomaia dalla forma poco ortodossa delle Apollo e hanno una suola molto più resistente rispetto alle Sling Rides.

Se aggiungiamo il sistema di ammortizzazione a carico e alcune altre tecniche di fabbricazione ad alta tecnologia, ci troviamo di fronte a una scarpa da ginnastica per tutti i giorni altamente performante.

Under Armour Speedform Gemini 2 Informazioni generali

Under Armour Speedform Gemini 2 - Lato laterale

In una mossa rara nel mondo delle scarpe, Under Armour ha aumentato il peso delle Slingride quando ha realizzato le Slingride 2. Le Slingride 2 sono passate da 8,5 once. Sono passate da 8,5 once a 10,4 once.

Non è chiaro dove sia finito il peso in più, dato che le Slingride 2s sono molto simili al modello precedente e hanno entrambe lo stesso drop di 8 mm.

Entrambe presentano lo stesso modello di suola, lo stesso sistema di ammortizzazione e un design della tomaia simile, con il nastro Bemis che unisce la sezione morbida del tallone alla tomaia in mesh traspirante.

Questa leggera aggiunta di peso non costituisce tuttavia uno svantaggio per la scarpa. Scarpe simili, come le Brooks Launch 3 e le Saucony Triumph Isos, hanno un peso rispettivamente di 9,8 e 11 once.

Senza un ingegnere di scarpe Under Armour nelle vicinanze da interpellare, devo supporre che i grammi in più siano stati utilizzati per rendere la scarpa un po’ più resistente.

Va bene, mi sono concentrato un po’ troppo sul peso aggiunto. Le scarpe sono comunque leggere e le ho sentite leggere quando le ho provate per la prima volta dalla scatola.

La scarpa corrisponde alla taglia, anche se altri possessori di questa scarpa hanno riferito che la scarpa è un po’ piccola. L’allacciatura delle scarpe è piuttosto semplice.

Non ci sono corde speciali Nike Flywire o sovrapposizioni di plastica Adidas Ultra Boost da stringere con i lacci. I lacci si intrecciano semplicemente con la tomaia della scarpa e forniscono una buona tenuta elastica ai piedi.

Le prime corse mi sono sembrate ottime con la scarpa ed ero curioso di capire come mi sarei adattato alla calzata Speedform. Avevo 50 miglia di corsa per capire queste scarpe.

Unità della suola di Under Armour Speedform Gemini 2

È sempre facile esaminare le solette delle scarpe Under Armour Speedform. Un rapido sguardo all’interno rivela l’assenza di soletta grazie alla vasta esperienza di Under Armour nella produzione di tessuti.

Under Armour Speedform Gemini 2 - Interno

Sembra che qualcuno abbia schiacciato un tallone in una schiuma per formare una forma perfettamente a coppa di un tallone senza cuciture.

Questo sembra ottimo per gli scalzisti, ma non rende questa scarpa una buona scelta per gli scalzisti a causa della cucitura che collega le due sezioni della tomaia vicino alla pianta del piede.

Ho provato a correre a piedi nudi con queste scarpe e ho avuto un discreto sfregamento nel punto in cui la cucitura collega le due sezioni della tomaia.

Con i calzini, lo sfregamento è scomparso. Nel complesso, ritengo che questa “soletta integrata” sia elegante e rappresenti un passo nella giusta direzione per la creazione di solette più confortevoli. L’intersuola della scarpa è dotata della tecnologia Charged Cushioning di Under Armour.

Nello spettro da elastico a morbido, classificherei la sensazione dell’intersuola delle Gemini 2 come moderatamente elastica, simile alla schiuma Boost presente nelle scarpe Adidas.

La disposizione della schiuma nell’intersuola offre un drop di 8 mm con un’ampia ammortizzazione sia nell’avampiede che nel tallone.

Under Armour Speedform Gemini 2 - Suola

Ho riscontrato anche un leggero sostegno intorno all’arco plantare, utile per i runner che hanno bisogno di un po’ di supporto, ma non vogliono una scarpa completamente stabile.

Inoltre, la scarpa non è troppo restrittiva quando si muove durante la falcata. Tutte le scanalature di flessione della suola consentono al piede di muoversi senza troppa resistenza nella transizione tacco-punta o avampiede-punta.

Questa disposizione di rettangoli arrotondati in fila con gomma al carbonio vicino al tallone e gomma soffiata per il resto della suola mantiene la suola leggera, resistente e molto simile alla suola delle New Balance 880v4.

Nel complesso, penso che la suola della scarpa sia ben fatta, ma sono curioso di sapere perché Under Armour l’abbia mantenuta praticamente identica alla versione precedente delle Gemini.

Informazioni sulla tomaia di Under Armour Speedform Gemini 2

Grazie alla tomaia quasi priva di cuciture, si ottiene un’ampia zona di rete altamente traspirante che avvolge la maggior parte del piede. Questo design ricorda la tomaia della Brooks Launch 2.

Under Armour Speedform Gemini 2 - Punta

Il materiale della maglia esterna è costituito da ampi fori di tessuto che si sovrappongono a una maglia più fine. Grazie alla combinazione di due tessuti, la tomaia risulta leggera e ariosa, con una durata moderata.

Alla tomaia ariosa è collegato un tessuto più spesso, unito da un nastro Bemis. Il nastro Bemis è un nastro utilizzato principalmente nell’industria dell’abbigliamento per unire i tessuti.

Per Under Armour (che non è certo estranea al settore dell’abbigliamento) è stato praticamente impossibile utilizzarlo sulle proprie scarpe per unire due tipi di tessuto. Ha un aspetto elegante, è resistente e tiene lontana l’acqua.

Scendendo verso la parte posteriore della scarpa, troviamo la nota calzata Speedform che offre una vera e propria calzata senza cuciture intorno al tallone.

La sensazione è ottima, tranne per l’anello intorno alla parte superiore del tallone che sembra premere sui lati del tallone. È appena sufficiente per essere un fastidio.

Under Armour Speedform Gemini 2 - Lato laterale

Preferisco di gran lunga il tacco che si trova sulle Slingride e che non ha la piccola perlina di tessuto che corre intorno al tacco.

Il tallone è completato dal contrafforte esterno in plastica, con piccole strisce di materiale riflettente incorporate nella parte posteriore del contrafforte.

Il contrafforte in plastica offre al tallone un po’ di sostegno in più e alla corsa un po’ di sicurezza in più grazie alle strisce di materiale riflettente.

Infine, la tomaia presenta una linguetta con una patch in neoprene intorno alla parte superiore della linguetta per un’ulteriore imbottitura. Mi è piaciuta questa piccola modifica del materiale, poiché ha contribuito a ridurre la pressione dei lacci sul piede e ha aiutato la linguetta a mantenere la sua forma quando la si tira.

Under Armour Speedform Gemini 2 Conclusioni

Le Gemini 2 sono un’ottima scarpa poiché riprendono la maggior parte delle scelte di design delle precedenti Gemini.

È un po’ strano che Under Armour non abbia apportato molte modifiche alle Gemini 2 (forse perché ha cercato di rimanere fedele alla traduzione inglese della parola Gemini, che significa gemello?), quindi vale la pena di dare un’occhiata alle Gemini originali prima di buttarsi sulle Gemini 2.

Indipendentemente dalla versione che sceglierete, avrete una scarpa con una corsa elastica, una soletta liscia e una tomaia elegante. Se vi trovate bene con la calzata della scarpa e non notate sfregamenti insoliti, vi divertirete molto a correre con queste scarpe.