Under Armour Charged Bandit 2

Recensione

La Under Armour Charged Bandit 2 è una scarpa da corsa ammortizzata che mantiene un peso sufficientemente basso per sentirsi veloci durante le corse.

È stata progettata come un trainer neutro in grado di registrare tutti i chilometri che si è disposti a percorrere, e nei miei test queste scarpe si sono comportate allo stesso livello – o superiore – di tutte le marche tradizionali.

Dopo aver fatto più chilometri con queste scarpe di quanti ne abbia fatti con qualsiasi altra prima di scrivere la recensione, non posso che essere rimasto molto colpito da questa offerta.

Under Armour Charged Bandit 2 Informazioni generali

La Bandit è la seconda serie di scarpe da corsa neutre di Under Armour, dopo la Gemini, ma presenta alcuni aspetti diversi.

Under-Armour Charged Bandit 2 Lato Laterale

Questa scarpa si trova in una situazione unica, visto che è in diretta competizione con scarpe come le Brooks Ghosts o le ASICS Cumulus nella categoria dei trainer neutri.

Tuttavia, al prezzo di 99 euro, la Bandit costa circa 20 euro in meno rispetto alle scarpe con cui compete. Questo rapporto tra costo e qualità è eccezionale.

Al momento dell’unboxing, sono rimasto colpito dalla tomaia in tessuto erbaceo. I colori sono sorprendenti e il materiale è incredibilmente morbido al tatto. L’altro aspetto che mi ha stupito è stata la sensazione di leggerezza, nonostante l’ammortizzazione inclusa.

Durante la prima corsa, le scarpe erano perfettamente ammortizzate sotto il piede e mi hanno fatto sentire felice. Quella sensazione non è sparita, e non è ancora sparita.

Unità suola Under Armour Charged Bandit 2

L’unità della suola è solida e utilizza un Charged Cushioning in due parti, che presenta un tallone solido che si ammorbidisce man mano che ci si sposta verso l’avampiede e un drop standard di 10 mm.

Under-Armour Charged Bandit 2 Lato Mediale

Personalmente ho pensato che la scarpa fornisse la stessa ammortizzazione morbida – ma non simile a una nuvola o a un cuscino – su tutto il piede.

Era abbastanza morbida da rendere i piedi felici nelle corse lunghe – 22 miglia di buone sensazioni – e tuttavia abbastanza solida da farmi sentire bene nelle corse a tempo o nelle escursioni più brevi.

L’altro grande aspetto di questa scarpa è la sua flessibilità, con scanalature di flessione ben posizionate e profonde in tutta l’unità.

L’unità utilizza una suola in gomma piena per una buona presa su più superfici – tuttavia, questo materiale è stato uno dei punti in cui la scarpa non è stata all’altezza.

La gomma si è rivelata ottima per la maggior parte delle corse, tuttavia, quando si è trattato di cemento bagnato dalla pioggia, le scarpe sono risultate scivolose e difficili da controllare.

Informazioni sulla tomaia di Under Armour Charged Bandit 2

La tomaia è una delle più comode in cui abbia corso durante i test delle scarpe. È priva di cuciture, con una coppa interna ed esterna che blocca il tallone nella scarpa.

Tallone della scarpa Under-Armour Charged Bandit 2

Il materiale è molto flessibile ed elastico, in modo da consentire ai piedi di flettersi e muoversi secondo le necessità, ma allo stesso tempo di sostenere il piede. Questa tomaia utilizza cuciture saldate per contribuire al sostegno.

Il materiale stesso è una trama morbida con una sensazione quasi da camicia. Tuttavia, a causa di questi aspetti, la tomaia presenta un grosso inconveniente. Il materiale è molto traspirante, ma anche poroso per l’ingresso dell’acqua.

Conclusioni di Under Armour Charged Bandit 2

Nonostante i due legittimi svantaggi di questa scarpa, entrambi sono davvero presenti solo in una condizione atmosferica: la pioggia.

Quando non piove, queste scarpe sono allo stesso livello, o addirittura migliori, di quasi tutte le scarpe che ho recensito in questo ciclo. Hanno retto agli allenamenti di velocità in pista e alle lunghe distanze dell’allenamento per la maratona.

Suola Under-Armour Charged Bandit 2

Ho messo a dura prova queste scarpe, accumulando più di 250 miglia, e stanno ancora andando forte. La corsa è fluida e veloce, con una rotazione naturale che mi ha portato a fidarmi di loro in ogni corsa. L’ammortizzazione ha retto fino a 22 miglia e mi è sembrato che potesse andare avanti ancora per molto.

La parte più sorprendente per me è stata la ricerca dopo aver terminato il test. Non volevo sapere quale fosse il prezzo al dettaglio se non dopo averle indossate, soprattutto dopo essere stato deluso da alcune offerte più costose di quest’anno.

Quando ho controllato il prezzo e ho visto un prezzo al dettaglio inferiore a 100 euro, sono rimasto sbalordito. Il prezzo è ciò che ha spostato questa scarpa da una prevista 4-4,5 stelle a una 5 stelle. Il rapporto qualità/prezzo di questa scarpa è semplicemente incredibile.

Attualmente ho intenzione di continuare a usare queste scarpe e ho deciso di indossarne un paio per la mia maratona di ottobre.

Se siete come me e amate le scarpe versatili, in grado di soddisfare la maggior parte delle richieste della vostra lista di controllo, allora questa scarpa dovrebbe essere la vostra preferita.