Saucony Triumph ISO 3

Recensione

La Saucony Triumph ISO 3 fa parte della linea di scarpe ISO di Saucony. Queste scarpe ISO (Hurricane, Zealot e Triumph) utilizzano la tecnologia ISOFIT, progettata per offrire una calzata molto confortevole.

La linea Triumph si concentra su un'esperienza di corsa neutra per i runner che non hanno bisogno di molto supporto. Presenta un'altezza del tallone di 30 mm e un'altezza dell'avampiede di 22 mm che si traduce in un drop di 8 mm.

Nel complesso, questa scarpa è adatta alla corsa su strada e su pista per i corridori neutri. Scarpe simili nella categoria dei trainer neutri giornalieri sono le Nike Air Zoom Vomero 11 e le Adidas Energy Boost 3.

Saucony Triumph ISO 3 Informazioni generali

Saucony Triumph ISO 3 - Punta

Chi ha familiarità con la versione precedente della linea Triumph ISO noterà immediatamente i cambiamenti apportati ai fianchi della tomaia. E alla linguetta. E all'intersuola.

Avrei dovuto dire che chi ha familiarità con la versione precedente noterà che l'unico pezzo rimasto invariato tra le due versioni è il design della suola. La Triumph ISO 3 è una scarpa piuttosto diversa dal punto di vista del design.

Dal punto di vista funzionale, ha mantenuto lo stesso drop di 8 mm, lo stesso design neutro e ha quasi mantenuto lo stesso peso, arrivando a 10,5 once (0,3 once in più rispetto al modello precedente). Nel complesso, ritengo che tutti questi cambiamenti siano positivi.

La prima volta che ho indossato queste scarpe è stata un'esperienza di calzata senza problemi. Il sistema ISOFIT ha fatto un ottimo lavoro nel tenere il mio piede in posizione, e mi è piaciuta molto la "gabbia" esterna migliorata con un profilo più basso rispetto alla versione precedente.

L'uso di una suola superiore EVERUN con un'ampia zona di atterraggio EVERUN ha garantito una corsa reattiva.

Questa schiuma EVERUN restituisce molta energia pur rimanendo leggera, come la schiuma Boost di Adidas, ed ero curioso di sapere come si sarebbe sentita la Triumph dopo le 50 miglia di test, dato che si trattava di un ibrido di schiuma standard ed EVERUN.

Unità della suola della Saucony Triumph ISO 3

Saucony Triumph ISO 3 - Interno

La schiuma EVERUN di cui ho parlato è di gran moda nel quartier generale di Saucony. Lo stanno aggiungendo a parte dell'intersuola di molte linee diverse, oltre a includere una suola superiore di questo materiale in quelle scarpe.

Ma perché? Perché EVERUN è tre volte più resistente della schiuma EVA standard, non si irrigidisce quando fa freddo rispetto alla schiuma EVA e offre un maggiore ritorno di energia.

Anche se non è un dato scientifico, la mia esperienza di corsa con queste scarpe mi ha suggerito questi vantaggi. Ho potuto correre con queste scarpe anche quando fuori c'erano 20° C e non mi è sembrato che si irrigidissero molto.

Adidas ha una schiuma simile, chiamata Boost, con proprietà molto simili. Perché allora EVERUN non è l'intera suola? Probabilmente perché costa troppo, e probabilmente perché la maggior parte degli effetti non è importante su tutte le parti del piede.

Tuttavia, tenete d'occhio la scarpa Saucony Freedom ISO perché avrà una suola EVERUN completa.

La suola della Triumph ISO 3 presenta l'aggressivo motivo a zig-zag "TRI-FLEX" che Saucony sta utilizzando su molte delle sue scarpe. Questo motivo aiuta a mantenere il contatto con il terreno, la flessibilità e la durata.

La maggior parte della suola è in gomma iBR+ di Saucony, più leggera del 33% e più ammortizzante della gomma soffiata standard.

Non è resistente come la gomma normale, per questo Saucony ha inserito la gomma al carbonio XT-900, più resistente e più pesante, sotto il tallone e la punta.

Per finire, la suola è il sottopiede, che spesso non riceve troppa attenzione dal punto di vista del design. Saucony ha dedicato un po' di tempo in più alla progettazione di queste solette, in modo che si adattassero perfettamente alla parte superiore della suola EVERUN.

Sembra un po' strano avere essenzialmente due solette (la soletta standard e poi la soletta EVERUN). L'unica preoccupazione che avevo era che il mio piede potesse scivolare un po' di più con i materiali in più, ma non è stato così. La suola superiore è incollata e la soletta non scivola affatto.

Informazioni sulla tomaia della Saucony Triumph ISO 3

Saucony Triumph ISO 3 - Lato laterale

Finalmente! Finalmente posso parlare della piccola cosa che da un po' di tempo mi preoccupa delle scarpe Saucony ISOFIT. I modelli ISOFIT precedenti utilizzavano un rivestimento moderatamente comodo, ma moderatamente ingombrante per tenere i piedi in posizione.

La Triumph ISO 3 ha ancora questo rivestimento, ma è molto più sottile e realizzato con un materiale più adatto.

Ora è realizzata in una maglia rinforzata che si adatta al piede, mentre il modello precedente era un modello stampato in un tessuto spesso che si fletteva per assumere la forma giusta.

Saucony ha anche ridotto il numero di cinghie su questo rivestimento, passando da tre a due. Non si tratta di un cambiamento enorme per la scarpa, ma di un miglioramento del design molto gradito a mio avviso.

Questo sistema ISOFIT comprende anche una fodera interna liscia che offre ai piedi un posto confortevole dove riposare. Tuttavia, non è elegante come le scarpe Speedform di Under Armour. Se a questo si aggiunge la linguetta moderatamente imbottita, i piedi rimarranno sicuramente al loro posto.

In realtà preferisco questo tipo di approccio con sovrapposizione esterna e linguetta imbottita per mantenere i piedi in posizione rispetto alla tecnologia Flywire di Nike, poiché questo tipo di calzata di Saucony offre una compressione più uniforme intorno ai piedi.

Saucony Triumph ISO 3 - Lato mediale

Il tallone della Triumph Iso 3 non ha nulla di particolare. È una buona cosa. Non ci sono nuove tecnologie, sovrapposizioni insolite o bordi fastidiosi. È un tacco morbido e ben modellato.

A dire il vero, una parte del tallone si fa notare. La striscia riflettente! Saucony ha messo un piccolo accento su queste scarpe con una striscia verticale curva e scanalata di materiale riflettente argentato nella parte posteriore del tallone.

C'è un piccolo problema estetico con le scarpe che ho ricevuto. Alcune sezioni di tessuto tra gli strati della tomaia si sono separate nella zona delle dita dopo 30-40 miglia di corsa.

Sembravano innocui pezzi di tessuto bianco per il supporto della struttura leggera o per una maggiore resistenza. È un po' un peccato che sia successo perché tutto il resto di queste scarpe è di alta qualità.

Saucony Triumph ISO 3 Conclusioni

Saucony Triumph ISO 3 - Parte superiore

La Saucony Triumph ISO 3 è una scarpa da ginnastica resistente progettata per la strada e la pista, che offre un'ammortizzazione moderata grazie all'uso intelligente della schiuma EVERUN.

Le scarpe sono un po' più pesanti di alcune concorrenti, ma è facile capire quanto siano resistenti. Consiglio queste scarpe a tutti i corridori neutri che desiderano una scarpa reattiva e duratura.