Puma Deviate Nitro

Recensione

Puma Deviate Nitro Introduzione

Puma è un marchio che è stato lontano dai riflettori quando si tratta di scarpe da corsa per un bel po’ di tempo. Quando le persone chiedono consigli sulle scarpe da corsa, non è un’azienda che viene in mente neanche lontanamente.

Tuttavia, nell’ultimo anno, l’azienda ha compiuto un vero e proprio sforzo per rientrare nel gioco delle scarpe da corsa mainstream.

Per farlo, Puma ha deciso di seguire la strada di Skechers e di puntare sulla schiuma Nitro. E proprio come Skechers ha guadagnato popolarità e rispetto, Puma ha colpito nel segno con le sue nuove proposte.

Con l’avvento dei corridori placcati e degli allenatori placcati, Puma è entrata in gioco con la linea Deviate. Ha lanciato la Deviate Elite, il livello da corsa, e la Deviate Nitro, il livello da allenamento.

Questa trainer placcata si confronterà con scarpe del calibro di Saucony Endorphin Speed (160 euro), NIke Tempo Next% (200 euro), Hoka One One Carbon X (180 euro) e New Balance FuelCell TC (200 euro).

A 160 euro, la Deviate si avvicina molto alla Endorphin Speed, la mia scarpa preferita del 2020, ma non raggiunge lo stesso livello.

Prime impressioni sulle Puma Deviate Nitro

Puma Deviate Nitro - Top

Avevo letto molto su queste nuove proposte Puma ed ero entusiasta di prenderle e vedere come funzionavano. Ho ordinato la colorazione giallo brillante e non sono rimasto deluso.

Offrono alcuni colori standard (bianco e nero) ma anche alcuni fantastici colori vivaci se vi piacciono le scarpe luminose. Erano visivamente sorprendenti e quando le ho indossate per la prima volta, sono rimasto colpito da quanto fossero morbide.

La prima corsa che ho fatto è stata una normale 5 miglia e sono rimasto impressionato da quanto fossero stabili, morbide e confortevoli.

Puma Deviate Nitro Suola Unità

Puma Deviate Nitro - Suola

Puma ha deciso di utilizzare un’intersuola in schiuma Nitro per contenere il peso e aggiungere reattività. Questo tipo di schiuma è morbida, leggera e molto resistente.

Tuttavia, non sarà morbida o reattiva come un materiale come la PWRRUN PB di Saucony. Con 32 mm sotto il tallone e 24 mm sotto la punta (8 mm di drop), l’ammortizzazione è abbondante per qualsiasi corsa.

Il punto di forza di questa scarpa è la piastra in fibra di carbonio che massimizza la reattività e la velocità. La piastra si sente quando si aumenta il ritmo, ma per il resto non influisce sulle prestazioni della scarpa.

Allo stesso livello della piastra, Puma ha inserito un pezzo di tallone in TPU per una maggiore stabilità e vitalità (materiale riflettente). Questo pezzo di plastica dura ha la sua funzione, soprattutto se si è amanti dei colpi di tacco.

Con l’intenzione di farne una scarpa da ginnastica per tutti i giorni, Puma ha deciso di utilizzare una suola in gomma a tutta lunghezza denominata PumaGrip.

Molte altre aziende hanno esternalizzato la produzione di gomma, sia con Continental che con Vibram, ma questo materiale è all’altezza di tutti quelli che ho visto su una scarpa da strada.

Ho corso sotto la pioggia, il nevischio, la neve e l’asciutto e nemmeno una volta ho avuto la sensazione che i miei piedi scivolassero.

Tomaia Puma Deviate Nitro

Puma Deviate Nitro - Pizzo

La tomaia corrisponde alla taglia e mantiene le cose molto semplici per il corridore. In questo caso Puma ha lavorato per assicurarsi che il peso rimanesse al livello desiderato (9,4 once per una taglia 9, 10,2 per le mie 13).

Utilizza una tomaia a doppio strato senza cuciture con mesh ingegnerizzato e un inserto a soffietto sulla linguetta e un materiale scamosciato nel tallone per una sensazione di morbidezza sul piede.

Questo materiale si è mosso con i miei piedi e li ha bloccati. Il mesh è molto traspirante e la linguetta utilizza un materiale a rete per la traspirazione.

L’abbandono del collare tradizionale e dell’area del tallone è stata una mossa buona e cattiva da parte di Puma. Questo collare è incredibilmente comodo per l’uso quotidiano e non mi ha mai dato problemi.

Tuttavia, una delle più grandi lamentele che ho visto su questa scarpa riguarda il tallone e il collare, perché è troppo morbido e causa lo scivolamento del tallone.

Puma Deviate Nitro - Interno

Conoscendo questo problema prima di iniziare a correre con la scarpa, l “ho cercato specificamente e ho scoperto che quando sono passato a un “allacciatura con bloccaggio del tallone, il problema è scomparso.

Tuttavia, il collare è stato uno dei punti che mi ha infastidito per un altro motivo. Con la mancanza di struttura nel colletto, c’è sempre uno spazio aperto tra la tomaia e la caviglia.

Questo significa che se si corre su una superficie che presenta dei detriti (rocce/ghiaia/mulcia) è probabile che i detriti finiscano nella scarpa.

Puma Deviate Nitro Conclusione

Puma Deviate Nitro - Tallone

Considerando che questa è la prima incursione di Puma nel mercato del running serio da anni, si tratta di un’offerta decente.

Ci sono molti aspetti positivi e onestamente mi sono divertito a correre con queste scarpe per quasi tutte le corse che ho fatto. Tuttavia, non si tratta assolutamente di una scarpa perfetta.

La piastra in carbonio non è così evidente come quella in nylon delle Endorphin Speed. Ho sentito lo scatto della placca solo se mi sono impegnato a fondo e ho spinto il ritmo.

Certo, c’era, ma non mi è sembrato che aggiungesse nulla a questa scarpa. Il design a rullo della scatola delle dita e il cuscinetto nitro sarebbero stati sufficienti per sentire la spinta in avanti.

In effetti, credo che Puma abbia realizzato un prodotto migliore con il livello successivo (Velocity Nitro).

Il tallone della tomaia è un problema. Credo di non aver sentito lo slittamento a causa del mio tallone più largo e dell’uso dell’allacciatura con blocco del tallone.

Tuttavia, questo è un problema che ho sentito da diversi corridori e che ho visto in molte altre recensioni. La quantità di detriti che entra nella scarpa è molto fastidiosa.

In definitiva, questa scarpa è piacevole. Penso che abbia brillato davvero quando si è andati a correre a due cifre. C’è molta ammortizzazione e una buona spinta dal materiale nitro per i giorni di LSD.

Tuttavia, non credo che questa scarpa rimarrà nella mia rotazione quando avrò altre offerte di recensioni per qualcosa di diverso dai giorni LSD. Serve allo scopo, è una buona prima offerta.

Ma Puma deve apportare alcune modifiche prima di poter competere con qualcosa come le Endorphin Speed. In effetti, se avete 160 euro da spendere per un trainer placcato, prendete la Speeds.