Nike Epic React Flyknit

Recensione

Ogni volta che vedo una nuova scarpa da corsa che vanta una tecnologia proprietaria, che si tratti di una nuova schiuma o di un nuovo materiale per la tomaia, di solito sbadiglio e guardo verso le scarpe collaudate e vere che sono stato in grado di usare fino in fondo (cioè, oltre le 500 miglia).

Tuttavia, negli ultimi dieci anni sono stato sorpreso diverse volte.

Mi viene in mente la schiuma Revlite di New Balance, recentemente riproposta nella benemerita serie 890, così come la schiuma Lunarlon di Nike, che ha avuto un ruolo di primo piano in scarpe eccezionali come le LunarRacer.

Tuttavia, nessuna azienda è riuscita a superare l'impatto della schiuma Boost di Adidas. Composta da pellet di TPU compressi in un letto di ammortizzazione altamente resistente e resiliente, la schiuma Boost ha funzionato estremamente bene nelle intersuole, dalle scarpe da corsa per maratone alle scarpe da ginnastica pesanti e super confortevoli per tutti i giorni.

La schiuma Nike React è la prima schiuma per l'intersuola a competere, e forse a superare, la schiuma Boost di Adidas in termini di sensazione durante la corsa e la transizione del piede.

Inoltre, se le dichiarazioni di durata sono autentiche (non è stato possibile verificarle con un tempo così breve per questa recensione), la durata sarà pari o superiore a quella della tecnologia di punta di Adidas.

nike epico reagire flyknit - immagine04

Nell'agosto del 2017 ho recensito la Nike VaporFly 4%, la scarpa da corsa per maratona da 250 euro di Nike che presentava la schiuma Zoom X proprietaria di Nike. Visto il successo di quella scarpa, mi aspettavo che Nike creasse un'intera nuova linea di scarpe da running basate sulla schiuma Zoom X. Tuttavia, la schiuma Epic React è un animale completamente diverso e la considero un'ottima scarpa da corsa per tutti i gusti.

Prime impressioni sulla Nike Epic React

La Nike Epic React è una scarpa da corsa neutra da 150 euro con tomaia in Flyknit e un'altezza di stack da 28 mm (tallone) a 18 mm (avampiede), dotata della nuova schiuma proprietaria di Nike chiamata Epic React.

Secondo quanto riferito, questa schiuma è stata sottoposta a più di quattrocento prove fino a raggiungere la miscela perfetta, e viene acclamata per la sua durata di oltre 500 miglia e la sensazione di essere come nuova sotto i piedi.

Dopo la piacevole esperienza con la VaporFly 4%, ero davvero entusiasta di acquistare questa scarpa. Ma, dopo aver lavorato a vario titolo nel settore delle scarpe da corsa dalla fine degli anni '90, ero molto scettico riguardo all'hype.

Dopo l'unboxing e aver visto l'estetica prevedibilmente piacevole che Nike solitamente realizza, ma che a me non interessa, sono rimasto sorpreso dalla sensazione sotto il piede, che mi è sembrata più solida di quanto mi aspettassi. Pur apprezzando la sensazione di marshmallow delle schiume lunari, in tutte le loro iterazioni, non ho mai avuto la sensazione che fossero così orientate alle prestazioni.

nike epico reagire flyknit - immagine01

Con la schiuma Epic React, Nike affronta direttamente concorrenti evidenti come Adidas, ma fissa anche l'asticella un po' più in alto.

In tutta sincerità, per i lettori che mi hanno accusato di essere stato pagato per la recensione della Nike Vaporfly 4%, voglio esporre alcuni dei miei sentimenti nei confronti di Nike. All'università mi sono state date gratuitamente scarpe Nike per gareggiare nella corsa campestre e nell'atletica leggera per un'università di prima divisione sponsorizzata da Nike. Sentivo che il prodotto era così scadente che di solito scambiavo queste scarpe gratuite con scarpe da ginnastica di altre marche presso il negozio di corsa locale in cui lavoravo.

Non sono un fan di alcune delle loro decisioni come azienda, ma non sono qui per questo. Non ricevo attrezzature gratuite o compensi di alcun tipo da aziende come Nike, per garantire che possiamo fornire recensioni oneste e imparziali delle ultime e più belle scarpe da corsa sul mercato.

Unità suola Nike Epic React

Come detto in precedenza, la schiuma Epic React è un'incredibile combinazione di propulsione reattiva e di comfort sufficientemente morbido. Con un'altezza di appoggio relativamente elevata, si potrebbe pensare che la Epic React sia una scarpa massimale, ma è del tutto sbagliato. L'ho trovata un'ottima scarpa da ginnastica per le giornate uptempo e la corsa veloce, e il drop del tallone standard di 10 mm (28 mm nel tallone e 18 nell'avampiede) della Epic React è meno significativo di quello di altre scarpe da ginnastica Nike come la Pegasus o la Vomero.

Come si sente la schiuma della Epic React sotto il piede? Solida, ma morbida. Cushhy, ma sorprendentemente morbido. È il tipo di comfort sotto il piede che si sente bene a tutti i ritmi, e la transizione dal tallone alla punta è molto fluida.

Essendo una scarpa neutra, non ho mai avuto la sensazione che il mio piede venisse tracciato per un colpo di piede specifico. L'intersuola non dà la sensazione di essere troppo ammortizzata o poco ammortizzata in nessun punto del piede. Essendo un attaccante con il piede medio, apprezzo sempre una maggiore ammortizzazione nell'area dell'avampiede e questo è il punto in cui molte scarpe soffrono, a mio parere, posizionando un materiale molto solido sotto l'avampiede.

nike epico reagire flyknit - immagine03

Anche la piattaforma complessiva della Epic React è ampia e stabile, pur rimanendo neutra, e questo ha migliorato la sensazione quando si percorrono sentieri lisci con molte curve o si fanno curve a 45 gradi su strada.

Com'è la sensazione della schiuma React rispetto al suo concorrente più vicino, la schiuma Boost di Adidas? Nel complesso, l'intersuola React risulta più funzionale e versatile, con la stessa sensazione generale su tutta l'intersuola. Credo che questo sia dovuto al fatto che è realizzata con un unico pezzo di schiuma, piuttosto che con schiume di diverso durometro incollate insieme in diverse aree dell'intersuola.

Per me, questo è ciò che distingue veramente la schiuma React da qualsiasi altro prodotto presente sul mercato. Da un punto di vista del rapporto ammortizzazione/peso, la Epic React fa a meno di una scarpa come l'Adidas Supernova Boost, che pesa quasi tre once in più per scarpa, e la Epic React si sente benissimo a ritmi veloci.

La suola della Epic React è l'unico punto della scarpa su cui ho delle riserve. Una gomma trasparente più resistente è posizionata solo sul retro del tallone e sulla parte anteriore della punta, per una maggiore trazione più che per la durata, e sono preoccupato per la longevità di questa scarpa con così tanta schiuma dell'intersuola esposta. La suola (con l'intersuola esposta) sembra un'opera d'arte e le linee morbide e i contorni dell'intersuola bianca rendono questa scarpa esteticamente piacevole.

Informazioni sulla tomaia della Nike Epic React Flyknit

La maggior parte dei runner conosce la tomaia Flyknit di Nike, che offre una calzata unica, senza cuciture e simile a quella di un calzino. Ho l'impressione che Nike sia riuscita a garantire l'aderenza e l'ampiezza del Flyknit sulla Epic React senza renderlo troppo stretto o troppo largo. Ho un avampiede più largo e un alluce valgo, e all'inizio il Flyknit della Epic React mi sembrava stretto sulla parte superiore del piede. Tuttavia, dopo tre corse, il Flyknit sembrava adattarsi al mio piede e per me questa scarpa è più accomodante della Pegasus o della Structure della linea Nike.

nike epico reagire flyknit - immagine02

Una caratteristica un po' strana della tomaia/tazza del tallone della Epic react è una sottile copertura gommata all'esterno della tazza del tallone che sembra tenuta in posizione da un pezzo di termoplastica rigida che avvolge il tallone (vedere il pezzo di plastica rosa nelle foto). Quando l'ho indossata per la prima volta ho pensato che si trattasse di un difetto di progettazione della scarpa, in quanto il tallone sembrava rigido e la natura sottile del collare del tallone dava l'impressione di poter tagliare l'achilleo. Tutto questo è scomparso quando ho iniziato a correre e non mi ha mai dato fastidio. Anzi, credo che il pezzo di plastica rigida aggiunga un tocco di struttura necessaria a quello che, in sua assenza, sarebbe stato un tacco troppo fragile.

Un altro aspetto della tomaia Flyknit della Epic React è che sembra molto più resistente di qualsiasi altra scarpa Flyknit che ho indossato. Spero che questo significhi che è fatta per durare quanto l'intersuola, ma temo che si sentirà un po' calda una volta che le temperature si saranno riscaldate. La temperatura più calda a cui ho testato la Epic React è stata di circa 55 gradi Fahrenheit, e i miei piedi non hanno sentito caldo.

Conclusione della Nike Epic React Flyknit

Ciò che Nike ha realizzato la scorsa stagione con la scarpa da corsa per maratone Vaporfly 4%, lo ha fatto anche con la scarpa da allenamento Epic React.

Hanno alzato l'asticella per i loro concorrenti creando schiume proprietarie che si sentono diverse e migliori di qualsiasi altra cosa sul mercato. Nel caso della Epic React, Nike ha fatto questo senza spendere una fortuna, soprattutto se le dichiarazioni di durata sono vere.

Con un periodo di prova così breve, una settimana, ho potuto provare la Epic React per cinque volte, da brevi corse sul tapis roulant con colline e lavori di velocità, a una corsa facile di otto miglia che è diventata progressivamente più veloce. La Epic React è semplicemente divertente da indossare.

Da un punto di vista estetico, questa scarpa è artistica e credo che diventerà un classico sia per il design che per l'estetica. Ma francamente non me ne può importare di meno. Sono un corridore e apprezzo la funzionalità, il comfort e la durata.

La Epic React ha tutte e tre le caratteristiche, e Nike è riuscita a creare una vera scarpa da corsa che piacerà sia a chi fa maratone ad alto chilometraggio sia a chi fa jogging ogni settimana. Brava Nike. Brava davvero.