New Balance FuelCell Prism

Recensione

Nuovo equilibrio FuelCell Prism Introduzione

La New Balance FuelCell Prism è una scarpa leggera, sia in termini di peso che di stabilità. Avete bisogno di qualcosa di veloce ma con una quantità di stabilità "giusta"? Questa è la scarpa che fa per voi.

Fa parte della piccola ma crescente famiglia delle scarpe leggere e stabili. Tra i modelli simili ci sono le DS Trainer di Asics, le Saucony Liberty ISO e le Brooks Ravenna.

È simile, ma abbastanza diversa dalla scarpa 1500 di New Balance per distinguersi. Il prezzo è equo.

Prime impressioni sulla New Balance FuelCell Prism

New Balance FuelCell Prism - Punta

La scarpa mi è piaciuta molto fin dalla scatola. Mi è sembrata incredibilmente leggera nelle mani e sui piedi. In genere non sono un fan delle scarpe bianche, ma il logo rosso e il colore nero mescolati le conferiscono un aspetto elegante da scarpa da corsa.

L'allacciatura per la prima volta è stata un po' stretta, ma si è subito adattata ai miei piedi. La prima corsa con queste scarpe è stata fantastica. Era difficile credere che si trattasse di una scarpa di stabilità.

Unità suola FuelCell Prism di New Balance

New Balance FuelCell Prism - Lato mediale

L'intersuola è costituita dalla mescola EVA proprietaria di New Balance, FuelCell. Sulle Prism, mi sembra leggera, morbida e spugnosa.

In movimento, ha brillato. La corsa morbida mi ha permesso di avere una falcata più profonda all'impatto e di rimbalzare rapidamente in fase di decollo. Questo, unito a un offset di 6 mm, mi ha spinto leggermente in avanti, ma non fino al punto di infiammare i polpacci.

La caratteristica di stabilità della scarpa è pittoresca ma c'è, con un montante mediale di schiuma più densa. È così pittoresco che è difficile credere che ci sia. Se siete alla ricerca di un supporto più robusto, questa non è la scarpa che fa per voi.

Per quanto riguarda la trazione, la scarpa si è comportata benissimo. La mescola di gomma e il disegno del battistrada hanno resistito alla grande.

Tomaia New Balance FuelCell Prism

Nuovo equilibrio FuelCell Prism - Allacciatura

La tomaia è in mesh ingegnerizzato, ben traspirante e leggero. Anche durante alcune delle giornate estive più calde e umide di Baltimora, la tomaia è risultata leggera. Le tomaie in mesh sono quasi sempre flessibili e questa non fa eccezione.

La linguetta oversize si adatta bene al mio piede. Non c'è stato alcun problema di sollevamento o di necessità di riaggiustamento. Il tallone ad orecchio di elfo era minimo ma abbastanza robusto. Mi ha bloccato senza scivolare.

L'alloggiamento della punta e la calzata complessiva della scarpa erano conformi alla taglia. Se siete abituati alla tipica calzata larga di New Balance, non è il caso della Prism.

Detto questo, non c'è stato alcun problema nel sentirsi troppo stretti o stretti. Si è adattata e allungata al mio piede abbastanza rapidamente, con un rodaggio minimo.

La mia unica lamentela riguarda la soletta. È troppo sottile e, dopo solo 2 corse, si è arricciata e si è sollevata su entrambi i miei piedi.

Dopo averle tolte e appiattite più volte, alla fine mi sono arresa e le ho abbandonate per delle solette di un vecchio paio di scarpe.

New Balance FuelCell Prism Conclusione

Nuovo equilibrio FuelCell Prism - Suola1

Non è la prima volta che vedo il nome Prism di New Balance. Forse ricorderete le Vazee Prism di qualche anno fa, forse no.

Personalmente ne ero un grande fan, ma non sembrava abbastanza popolare da giustificare una terza edizione.

Come il Vazee Prism, il FuelCell Prism si rivolge ai corridori che hanno bisogno di stabilità ma non vogliono indossare un mattone.

Leggendo le descrizioni dei prodotti non sembra che New Balance riconosca l'esistenza della defunta Vazee Prism.

L'ho trovato strano, perché l'idea di una scarpa veloce ma stabile è ancora valida. Non importa, avanti tutta.

Mi è piaciuto molto correre con questa scarpa. La scarpa veloce e stabile è comunemente ignorata, ma New Balance l'ha davvero azzeccata.

Mi è piaciuto il fatto che fosse una scarpa veloce per le mie corse a tempo e che avesse anche un sostegno sufficiente per aiutarmi nelle uscite più lunghe.

Probabilmente non correrei con questa scarpa, ma si colloca bene nella mia rotazione come allenamento quotidiano con un po' di energia.