New Balance Fresh Foam Zante v3

Recensione

New Balance Fresh Foam Zante v3 Informazioni generali

La serie Zante di New Balance ha una buona reputazione. Le due versioni precedenti sono piaciute alla maggior parte delle persone che le hanno indossate per la loro capacità di fornire una corsa morbida ma reattiva, in grado di garantire anche la velocità sulle lunghe distanze.

La Zante v3 si basa su una piattaforma già molto valida, con alcuni aggiornamenti sia alla tomaia che all’intersuola. La nuova versione guadagna 0,1 oz. e arriva a 8,8 oz. rispetto agli 8,7 dello scorso anno.

Fresh Foam Zante v3 - Lato laterale

La scarpa mantiene il suo drop dal tallone alla punta (6 mm) e l’altezza della pila (23 mm nel tallone e 17 mm nell’avampiede). Alcune delle principali modifiche includono un materiale a rete ingegnerizzato migliorato utilizzato nella tomaia, un’intersuola in schiuma fresca leggermente modificata, una sella rinforzata e una maggiore quantità di gomma soffiata aggiunta alla suola.

Non vedevo l’ora di provare questa scarpa, visto che la versione precedente mi era piaciuta molto. Indossando la scarpa per la prima volta, la sensazione è familiare ma leggermente più aderente rispetto alla versione dell’anno scorso.

La tomaia costruita senza cuciture offre una calzata simile a un guanto e la scarpa è estremamente leggera.

Unità suola New Balance Fresh Foam Zante v3

La Zante v3 utilizza un’intersuola in Fresh Foam. Per coloro che non hanno familiarità con i materiali in schiuma fresca, la Fresh Foam è in circolazione da alcuni anni.

Si tratta di un materiale per l’intersuola creato da un unico pezzo di schiuma che ha lo scopo di fornire una corsa morbida e più naturale. La Fresh Foam utilizzata nella Zante v3 è stata leggermente modificata.

Ciò è evidente nell’aspetto dell’intersuola della nuova versione rispetto a quella dello scorso anno.

New Balance Zante v2 - Lato mediale

Fresh Foam Zante v3 - Lato mediale

Anche la forma complessiva dell’intersuola e della suola è cambiata. Guardando la suola con la scarpa capovolta, ora la scarpa ha una curva più drastica verso l’interno (medialmente).

La Zante v3 mantiene la rastrematura verso l’alto in punta. Inoltre, la suola presenta una maggiore quantità di gomma soffiata.

Nuovo equilibrio Zante v2 - Suola

Fresh Foam Zante v3 - Suola

L’intersuola in Fresh Foam offre ancora una corsa fluida e ammortizzata, ma è leggermente più solida rispetto alla Zante v2. La scarpa mantiene la sua reattività grazie alla forma dell’intersuola, soprattutto in punta.

L’ho trovata leggermente meno flessibile rispetto alla versione dello scorso anno. Uno degli obiettivi della Zante v3 era quello di aumentare la durata, il che credo abbia portato a un’intersuola leggermente più densa e a una suola più spessa.

Questo ha portato a una maggiore durata, ma a una corsa più solida e a una minore flessione. La forma della scarpa richiede inoltre un corridore neutro.

Se siete corridori che hanno bisogno di aiuto per l’iperpronazione ma che a volte possono correre con scarpe neutre, vi suggerisco di evitare questa scarpa.

Ha un profilo piuttosto sottile e non fornisce più stabilità di quanto sia assolutamente necessario.

Voglio sottolineare ai lettori che questa scarpa ha comunque una corsa molto piacevole. Sto sottolineando questi aspetti in modo che coloro che hanno corso con le versioni precedenti sappiano cosa aspettarsi.

La scarpa raggiunge il punto di equilibrio tra ammortizzazione e reattività. È anche così leggera che spesso ci si dimentica di indossare le scarpe. Finora ha resistito bene e credo che la gomma soffiata ispessita sia stata un’ottima aggiunta.

Informazioni sulla tomaia delle New Balance Fresh Foam Zante v3

La tomaia utilizza una struttura a scarpetta e una rete ingegnerizzata ridisegnata. Lungo i lati laterali e mediali della tomaia è presente una rete a maglia fitta.

Fresh Foam Zante v3 - Top

Sulla parte superiore della punta c’è un motivo a maglia più lasco con aperture più grandi che sembrano fori per la traspirazione. La nuova sella mi ha spiazzato all’inizio.

È costruita con un materiale più spesso e più rigido, il che si sposa ancora una volta con il tema della maggiore durata. Temevo che potesse causare qualche fastidio, ma grazie al suo posizionamento non ho avuto problemi.

Il nuovo sellino mi è sembrato molto bello. Permette di allacciare queste scarpe ai piedi in modo molto sicuro. Una volta allacciati i lacci, la scarpa non perde posizione sul piede.

È davvero bello sapere che non ci sarà alcuno scivolamento anche dopo molti chilometri. Nel complesso la tomaia è molto confortevole. La scarpetta e la costruzione senza cuciture sono eseguite alla perfezione in questa tomaia.

Non ci sono aree di irritazione o sfregamento. Una cosa da notare nella Zante v3 è che la scarpa si è ridotta di qualche millimetro in lunghezza.

Porto un 10 e mi sono trovata bene con un 10, ma ho notato una differenza nella lunghezza rispetto alle Zante v2.

Quindi, se con le Zante v2 stavate per avere bisogno di più spazio, in questa nuova versione dovrete aumentare di mezza taglia.

Un’altra cosa che vorrei menzionare è che, a causa del cambiamento nella forma complessiva dell’intersuola e della suola, credo che alcuni corridori possano avere problemi con il lato laterale della scarpa che sfrega con l’alluce o con il lato del piede.

La curva mediale più drastica della scarpa fa sì che ci sia molto spazio per l’alluce (addirittura extra). Ciò si traduce in un po’ di spazio in meno per il lato laterale del piede.

New Balance Fresh Foam Zante v3 Conclusioni

Nel complesso, ho trovato questa scarpa incredibilmente versatile e piacevole da correre. C’è un motivo se la rivista Runners World ha assegnato a questa scarpa il premio Editor’s choice.

La tomaia è molto confortevole, ma la magia di questa scarpa sta nell’intersuola e nella sua struttura leggera. È una scarpa con cui si può fare di tutto.

L’ho usata per fare il pendolare al lavoro per brevi corse a un ritmo rilassato. L’ho usata anche per le corse lunghe e ha mantenuto il comfort per tutto il tempo. Per tutto il tempo la scarpa implora di essere corsa duramente e velocemente, e meglio ancora è in grado di farlo.

Se si considera il prezzo, si capisce il suo valore. Non capita spesso di trovare una scarpa così versatile.

La Zante v3 è un ottimo aggiornamento di una piattaforma già di qualità che mantiene lo standard di fornire una scarpa leggera ma ammortizzata che mantiene anche la reattività.