Mizuno Wave Inspire 15

Recensione

Mizuno Wave Inspire 15 Introduzione

Mizuno ritorna ancora una volta con il suo punto fermo nella stabilità: la Wave Inspire 15. Oltre a una tomaia in mesh rifatta, non ci sono molti aggiornamenti.

Il prezzo è moderatamente alto, ma può essere giustificato dal fatto che queste scarpe possono facilmente superare le 500 miglia.

La concorrenza diretta è costituita da altre scarpe da ginnastica stabili come le Asics Kayano e le Brooks Adrenaline GTS.

Prime impressioni sulle Mizuno Wave Inspire 15

Recensione della Mizuno Wave Inspire 15 - Foto 06

La prima cosa che ho notato è stata la sensazione di pesantezza e ingombro delle scarpe nelle mie mani. Non ho provato le Wave Inspire 14, ma ho testato le 13. Strano a dirsi, queste sono più leggere delle 13, ma si sono sentite notevolmente più goffe quando le ho tenute in mano una accanto all'altra.

Indossati, per fortuna erano comodi! Le ho portate fuori per una prova e si sono comportate bene. Transizioni molto fluide e guida complessivamente confortevole.

Sono un grande fan della colorazione. Mi è piaciuta la combinazione di colori. Ha la giusta dose di pop senza sembrare pacchiano.

Unità suola Mizuno Wave Inspire 15

Recensione Mizuno Wave Inspire 15 - Foto 08

La suola è incredibilmente resistente. Ha un'ottima aderenza e trazione e si è comportata bene anche in caso di maltempo.

Ho percorso oltre 100 miglia con queste scarpe e l'usura è stata minima. Questo è stato enorme per me, dato che sono sul lato più grande e consumo le mie scarpe abbastanza velocemente.

Il design e il layout della suola sembrano essere pensati per chi batte il tallone. Se il drop di 12 mm non ve lo dice, la sovrabbondanza di schiuma nel tallone rispetto all'avampiede dovrebbe convincervi del contrario.

L'intersuola è composta da 3 parti principali: U4IC, la piastra Wave e U4ICx.

L'U4IC (o euforico se lo si dice ad alta voce) è la mescola base dell'intersuola di Mizuno. Si vanta di essere più leggera e di offrire un maggiore ritorno di energia. È solida al tatto ma ha un buon rimbalzo.

Poi c'è la piastra a ventaglio, un pezzo di plastica con un disegno a onda che si estende fino a circa la pianta del piede. Il design a onde sul lato mediale della scarpa aiuta a contrastare l'iperpronazione e ha funzionato in modo eccezionale.

La schiuma U4ICX è semplicemente una versione più morbida della U4IC e si trova sul fondo dell'onda nel crash pad. Fornisce un ulteriore strato di ammortizzazione in modo che la scarpa non sia troppo solida.

Questo sistema multistrato offre una corsa decisa, rimbalzante e reattiva. Ha un aspetto ingombrante, ma ha un'ottima resa.

Recensione Mizuno Wave Inspire 15 - Foto 04

Mi sono trovato ad atterrare sul mesopiede o sul tallone e a sollevarmi sull'avampiede.

Poiché la placca di plastica si estende solo fino alla metà del piede, c'era una maggiore flessibilità nella parte anteriore della scarpa. Questo mi ha permesso di staccare più facilmente e più velocemente se lo desideravo.

Ero un po' preoccupato che la transizione al decollo potesse risultare scomoda, ma è stata molto fluida.

Il sistema di mescole in schiuma mi ha dato molto controllo e mi ha permesso di passare a corse più veloci se volevo. Tuttavia, mi sono ritrovato a fare soprattutto corse più lunghe e lente con queste.

Unità superiore Mizuno Wave Inspire 15

Recensione Mizuno Wave Inspire 15 - Foto 09

La tomaia è composta da una rete traspirante con sovrapposizioni cucite. Le ho indossate alla fine dell'inverno. Erano comode e la rete respingeva l'acqua fredda e la neve.

In un mondo di flyknit e di cuciture, questa scarpa dà un'impressione di vecchia scuola che potrebbe allontanare chi cerca un look moderno. Questo non è necessariamente un male, visto che si sentono bene ai piedi.

L'alloggiamento della punta ha un sacco di spazio; più di quando ho provato le 13, quindi questo è stato un bel sollievo. Il tallone mi blocca e non ho avuto problemi a scivolare nella parte posteriore grazie alla sensazione di bloccaggio.

La linguetta e i lacci sono incredibilmente aderenti alla parte superiore del piede e questo mi ha preoccupato all'inizio. Alla fine si sono allungati, ma durante il test sono rimasti ancora stretti. Per fortuna non ha causato alcun disagio.

Significava solo che non dovevo allacciare le scarpe così strette. Non ho visto la necessità di aumentare la taglia nonostante questo, perché non c'era alcun disagio.

Mizuno Wave Inspire 15 Conclusione

Ho avuto modo di testare queste scarpe entrando e uscendo da una maratona questa primavera. Ho corso la mia ultima 20 miglia con queste scarpe prima della gara e ho anche fatto i miei chilometri di recupero dopo una 26,2 miglia di successo a marzo.

Temevo che questa scarpa fosse troppo ingombrante e pesante e che andasse bene per le corse lunghe e solo per le corse lunghe. La corsa della scarpa è incredibilmente adattabile.

C'era un sacco di scarpa, ma la costruzione dell'intersuola mi ha permesso di aumentare il ritmo se volevo, ma anche di fare le mie corse lunghe a ritmo moderato e le gite di recupero.

Questa scarpa è un punto fermo per la corsa su lunghe distanze. Brilla per la corsa lunga e contiene alcune sorprese che mi hanno permesso di fare alcune corse a ritmo moderatamente veloce senza sentirmi come se stessi esagerando.

La mia unica lamentela è stata la durata del rodaggio di questa scarpa. All'inizio mi è sembrata rigida e mi ci sono voluti circa 50 chilometri per sentirmi a mio agio nella corsa. Date alla scarpa un po' di pazienza e vi ripagherà sicuramente.