Brooks Aurora

Recensione

Brooks Aurora-BL Introduzione

Brooks non è di solito un marchio che si associa a tecnologie all'avanguardia o che si spinge oltre i confini dell'innovazione. Quando penso a Brooks, penso a scarpe da corsa sicure come le Ghost e le Glycerin.

Tuttavia, in Brooks c'è un reparto unico, il Blue Line Lab, che si occupa di creare nuove tecnologie per garantire che Brooks non venga lasciata nel dimenticatoio.

La sigla BL nel nome dell'Aurora sta per Blue Line, nel caso ve lo steste chiedendo.

L'Aurora-BL è una scarpa concettuale. Una scarpa dall'aspetto selvaggio, prodotta in quantità limitate e ricca di nuove tecnologie. È l'esatto contrario delle scarpe insipide che Brooks propone normalmente.

Sul sito web di Brooks, l'Aurora-BL viene pubblicizzata come dotata di una morbidezza suprema, grazie alla nuova schiuma dell'intersuola, la DNA Loft v3, una schiuma supercritica infettata dall'azoto.

È una trainer super ammortizzata, della stessa categoria della Nike Invincible Run, della New Balance More e della Hoka Bondi.

Lo scopo principale dell'Aurora-BL è quello di mostrare la nuovissima schiuma DNA Loft v3 che verrà utilizzata in futuro in altre scarpe da ginnastica di base e di dimostrare che Brooks è un marchio innovativo.

L'Aurora-BL costa ben 200 euro, una cifra folle per una scarpa da allenamento, soprattutto se non è dotata di una piastra in carbonio.

Ha un peso leggero come una piuma di soli 8,5 oz, più leggero della maggior parte delle scarpe da ginnastica quotidiane e inaudito per una scarpa da ginnastica con ammortizzazione massima.

Quanto è valida la DNA Loft v3 e l'Aurora-BL è una scarpa da corsa dalle prestazioni adeguate o un espediente troppo costoso?

Prime impressioni sulle Brooks Aurora

Brooks Aurora - Primo piano del tallone

Quando ho visto le immagini dell'Aurora-BL per la prima volta, mi ha ricordato le scarpe da corsa come le VaporMax e le Joyride: due scarpe troppo costose, più adatte all'abbigliamento casual che alla corsa.

Tenere in mano le Aurora-BL è stata un'esperienza in sé. La sua costruzione unica è come una scarpa giocattolo, con il tallone separato che si integra nel mesopiede come un pezzo di puzzle.

Brooks Aurora - Suola media

Quando ho camminato con la scarpa, ho sentito un suono schioccante provenire dall'area in cui il tallone è disaccoppiato dal mesopiede.

Era come se una ventosa si attaccasse al pavimento e si staccasse a ogni passo che facevo. Il rumore di schiocco è scomparso quando ho iniziato a correre.

La mia prima corsa doveva essere una corsa facile di 18 chilometri, ma si è trasformata in una corsa costante a causa della sensazione di elasticità della scarpa.

Quando si parla di scarpe da corsa, spesso si sente dire che è come correre sulle nuvole. Con le Brooks Aurora-BL sembra di correre sulle nuvole.

Con un'intersuola così grande e gigantesca, ci si aspetterebbe che la corsa dell'Aurora-BL sia come se si calpestassero soffici marshmallow, ma in realtà la corsa è molto più solida e mi ha chiesto di aumentare il ritmo durante la mia corsa.

La cosa più sorprendente è stata la sensazione di velocità dell'Aurora-BL. Volevo davvero portarla fuori per una corsa a tempo o un allenamento a intervalli, visto l'alto livello di ritorno di energia che ho sentito.

La prima corsa è stata molto più divertente, coinvolgente ed energica di quanto pensassi.

Brooks Aurora Sole Unit

Brooks Aurora - Primo piano del tallone mediale

Contrariamente a quanto dichiarato da Brooks, l'Aurora-BL non ha una corsa morbidissima. Non si ha la stessa sensazione di affondamento che si ha con la Invincible Run o la Rebel v2.

Non è nemmeno una corsa molto solida. La sensazione è quella di una corsa finemente regolata che restituisce un'elevata quantità di energia durante l'appoggio del piede. È molto efficiente dal punto di vista energetico.

L'intersuola mi piace perché ha una corsa molto più stabile rispetto ad altre scarpe da ginnastica super morbide che hanno un'inclinazione molto accentuata.

Ciò che la rende così stabile è l'intersuola sovradimensionata, che sporge ai lati e protegge i piedi in modo che si sentano centrati durante le transizioni.

Brooks ha un sistema di denominazione molto confuso per quanto riguarda le schiume dell'intersuola.

DNA Loft v3 assomiglia molto a DNA Flash, presente nelle Hyperion Tempo e Hyperion Elite v2: entrambe le schiume presentano piccole bolle e sono leggermente traslucide.

Il DNA Loft v3 non assomiglia per nulla al DNA Loft presente nelle Ghost 14 e nelle Glycerin 19. Non sarebbe stato più sensato chiamare DNA Loft v3, DNA Flash v2? E che fine ha fatto DNA Loft v2?

Il punto di forza dell'Aurora-BL rispetto alle altre scarpe da ginnastica con ammortizzazione massima è la sua versatilità.

Sia che si tratti di ritmi di recupero più lenti di 6 minuti al chilometro, sia che si tratti di ritmi più veloci di 4,30 al chilometro, l'Aurora-BL è comoda e all'altezza del compito da svolgere.

La sua struttura leggera la rende adatta anche alle brevi distanze, mentre è piacevole anche nelle corse di media e lunga durata grazie alla sua profonda ammortizzazione.

Sulle distanze più lunghe, la tecnologia Glide Roll rende le transizioni fluide e naturali grazie al tallone e all'avampiede scolpiti. L'avampiede è anche un po' più scattante e contribuisce ad aumentare il ritmo.

Brooks Aurora - Suola

La suola dell'Aurora-BL è molto poco gommata perché l'intersuola in schiuma esposta è in grado di gestire l'usura quotidiana.

A differenza di altre schiume morbide e supercritiche come FuelCell, che vengono masticate dalle superfici ruvide, DNA Loft v3 ha un'elevata resilienza che mi ricorda la schiuma Nitro di Puma.

Sono rimasto molto colpito dalla durata della suola. Sul mio paio, ci sono solo piccole abrasioni sulle zone esterne del tallone dopo 80 chilometri.

La trazione sul bagnato è inferiore alla media a causa della morbidezza dell'intersuola esposta.

Tomaia Brooks Aurora

Brooks Aurora - Parte superiore

Anche la tomaia della Aurora-BL è unica nel suo genere. È unica e impressionante perché è una costruzione a mezza scarpetta, ma consente comunque di allacciare il tallone per ottenere una calzata più sicura.

Una morbida fascia interna arancione per il mesopiede garantisce una tenuta sicura, non invasiva e molto confortevole.

Il mesopiede e l'avampiede sono realizzati con un sottile monomesh trasparente. Ha una consistenza ruvida ed è molto poroso, quindi la traspirazione è buona.

L'enorme coppa del tallone è un pezzo separato che si integra bene nel resto della tomaia senza fastidiose cuciture che irritano la caviglia. Ha un'imbottitura integrata e fornisce un eccellente supporto al tallone senza alcuno slittamento.

Brooks Aurora - Interno

L'intera coppa del tallone è riflettente, in modo da garantire un'ottima visibilità posteriore in condizioni di scarsa illuminazione.

Per quanto riguarda la vestibilità, è possibile scegliere la taglia esatta se si preferisce una calzata aderente oppure una mezza taglia in più per una calzata più rilassata. Io ho preso una mezza taglia in più e calza perfettamente con i calzini spessi.

Brooks Aurora Conclusione

Brooks Aurora - Laterale+Punta

La Aurora-BL è la mia scarpa da corsa Brooks preferita in assoluto. Dall'esterno, sembra una pura scarpa da ginnastica ammortizzata, ma in realtà è una scarpa davvero versatile, divertente e adatta a tutto.

Il prezzo di 200 euro è una pillola difficile da digerire, ma la Aurora-BL può essere utilizzata come scarpa da recupero, allenamento quotidiano, scarpa da corsa lunga o anche per gli sforzi più veloci.

A differenza di altre scarpe concettuali che sono degli espedienti, l'Aurora-BL non è solo una scarpa da corsa dalle prestazioni adeguate, ma anche una delle migliori scarpe da ginnastica che ho testato quest'anno.

Ha tutto ciò che desidero in una scarpa da ginnastica: una corsa energica, tonnellate di ammortizzazione, buona stabilità e peso ridotto.

DNA Loft v3 è senza dubbio la migliore schiuma per l'intersuola che Brooks abbia nel suo arsenale e non vedo l'ora che inizi a distribuirla sui suoi modelli classici.

Ha un alto livello di ritorno di energia in un pacchetto resistente e leggero, quindi può sicuramente competere con le altre super-schiume leader del settore.

Spero davvero di vedere il DNA Loft v3 nelle future versioni della Ghost e della Glycerin, perché questa super schiuma è un vero affare.