Asics Roadblast

Recensione

Asics Roadblast Intro

Quando ho iniziato a correre all'università, molti anni fa, Asics è stata la mia prima scelta di scarpe da corsa, grazie alla sua lunga tradizione di scarpe da corsa specializzate e dalle prestazioni eccellenti.

Questo primo paio mi è durato un paio d'anni durante una carriera di corsa sporadica, prima di passare alle offerte Nike più ammortizzate (e leggermente più moderne?!).

Più recentemente le Nike React Miler e Winflo 7, prima di testare le Roadblast contemporaneamente alle Nike Renew Run 2.

Mentre altri marchi si stanno allontanando dal classificare le scarpe come "neutre" o "stabili", Asics continua a utilizzare ed elencare le proprie scarpe con queste denominazioni, e le Roadblast sono destinate ai corridori neutri.

La Roadblast era destinata a sostituire la RoadHawk 2 come scarpa di base per i corridori neutri.

La Roadblast si colloca all'estremità economica della gamma Blast di Asics, dopo la Novablast e la Dynablast e circa 20 euro in più rispetto alla Versablast, ma non si tratta di una scarpa dal prezzo particolarmente basso.

Secondo Asics, la Roadblast è stata progettata per offrire un rimbalzo reattivo, un comfort duraturo e consentire di battere il proprio tempo migliore. Fa quindi quello che dice la scatola? Nel complesso credo di sì, ed ecco perché….

Prime impressioni sulle Asics Roadblast

Recensione delle Asics Roadblast

La prima cosa che ho notato delle Roadblast quando le ho tirate fuori dalla scatola è la leggerezza della scarpa, con un peso di 7,4 once.

Ciò è dovuto a una tomaia sottilissima e a una nuova schiuma leggera per l'intersuola, entrambe di qualità superiore e ben realizzate.

Non avendo corso con le Novablast è difficile fare un confronto con le sue cugine più pregiate, ma le Roadblast sono leggermente più leggere, grazie alla minore schiuma dell'intersuola.

La calzata è un po' piccola (tendo ad aumentare di mezzo numero le Asics rispetto ad altre scarpe da corsa), esasperata da un contrafforte del tallone stretto e da un avampiede e una parte centrale stretti.

Il contrafforte basso del tallone sfregava sul retro del tallone quando indossavo le scarpe in casa, quindi per la prima corsa ho indossato un paio di calzini più lunghi che non mi hanno dato problemi.

Da allora ho indossato calzini più corti durante la corsa e non ho avuto problemi, solo che ci vuole un po' di tempo per adattarsi se si è abituati a un tacco più largo o più alto.

Recensione delle Asics Roadblast

Grazie alla tomaia sottile, le dita dei piedi si muovono liberamente e durante la corsa si può anche godere di una piacevole brezza, ma la scarpa risulta leggermente stretta.

Anche la calzata è bassa sulla parte superiore del piede, il che richiede un po' di tempo per abituarsi, e si possono vedere i calzini bassi sotto la scarpa, anche se li si spinge verso il basso.

Anche dal punto di vista estetico le Roadblast hanno un aspetto super elegante e sono molto più belle dal vivo di quanto non lo siano le immagini, e probabilmente sono uno dei miei modelli Asics preferiti di recente dal punto di vista estetico.

Appena tolte dalla scatola, ho portato le Roadblast per una corsa di 10 km su sentieri di cemento e ghiaia in un freddo gennaio britannico.

La prima cosa da notare è stata la traspirabilità della tomaia: i miei piedi erano subito freddi, cosa che di solito accetto, quindi non è un aspetto negativo, ma solo un promemoria per indossare calzini più spessi in un clima così freddo!

Il punto di forza successivo è stata l'ammortizzazione sotto il tallone. L'impatto con il tallone è stato ammortizzato e allo stesso tempo reattivo, molto più di quanto mi aspettassi dopo le precedenti scarpe Asics, ed è stata una gradita sorpresa.

L'unica mancanza di questa scarpa è l'ammortizzazione sotto l'avampiede, forse esagerata dal drop di 10 mm sul tallone. Ho potuto notare i cambiamenti della superficie sotto il piede quando ho corso con le Roadblast.

Rispetto alle altre scarpe con più schiuma, sentivo di più le piccole pietre e le superfici irregolari che dovevo affrontare.

Ottime se per voi è importante avere una buona sensazione di contatto con il terreno quando si tratta di scarpe da corsa, ma per me sono decisamente più adatte a strade piane e tapis roulant che all'off-road.

Unità della suola Asics Roadblast

Recensione Asics Roadblast

Rispetto alle scarpe con schiuma più ammortizzata con cui ho corso di recente (Nike React Miler e Winflo 7).

E rispetto alle mie recensioni di scarpe da allenamento (Nike Metcon 6 e Reebok Nano X, non progettate per la corsa a lunga distanza ma testate lo stesso), la Roadblast si colloca nel mezzo.

Naturalmente è stata progettata per offrire un'ammortizzazione durante la corsa, ma la scarsa quantità di schiuma nell'avampiede ha dato una sensazione di contatto con il terreno molto migliore e una reattività decisa.

La suola si estende ben oltre le estremità della scarpa, soprattutto verso la parte posteriore, aggiungendo una certa stabilità, soprattutto per chi colpisce il tallone. Questo, unito alla minore altezza della suola, riduce anche il rischio di rotolamento della caviglia.

L'intersuola è in flytefoam, progettata per essere più leggera del 55% rispetto alla schiuma standard del settore, ma resistente e in grado di tornare in forma.

Dopo 50 miglia sono d'accordo con questa affermazione e la schiuma sembra fresca come una scatola. Nella Roadblast questa schiuma è combinata con l'Amplifoam, una tecnologia un po' più vecchia che serve allo scopo e mantiene il costo basso in questa scarpa.

Recensione Asics Roadblast

Le profonde scanalature disaccoppiate sulla suola espongono la schiuma Amplifoam sotto la gomma ad alta resistenza all'abrasione.

In una giornata più umida e su un percorso fangoso e ghiaioso ho raccolto molti sassi e detriti del sentiero, rendendo la scarpa più pesante quando sono arrivato a casa.

Il disegno e le scanalature svolgono bene il loro compito, con un'aderenza adeguata per evitare scivolamenti.

Nel complesso, l'unità della suola ha un'altezza di pila inferiore a quella di molti altri modelli di scarpe più recenti, il che riduce leggermente il rimbalzo e l'ammortizzazione, ma questo gioca a favore delle Roadblast, che offrono una buona sensazione al suolo e mantengono il peso basso.

Tomaia Asics Roadblast

Recensione Asics Roadblast

Un aspetto unico da notare delle Roadblast è la tomaia "specifica per ogni sesso": quella da donna è più strutturata per garantire una calzata eccellente e una maggiore traspirabilità.

Le differenze nella maglia sono dovute alle differenze anatomiche nel modo in cui le dita dei piedi si distendono, dando la possibilità di utilizzare maglie diverse per le versioni maschili e femminili.

Anche dal punto di vista visivo i due "generi" differiscono: la scarpa da donna ha una stampa quasi animalier, mentre quella da uomo è semplice. Avendo provato solo la versione da donna, posso confermare che la calzata e la traspirabilità sono ottime come dichiarato.

Entrambe le versioni hanno una maglia elastica che avvolge comodamente il piede. Nelle corse più umide e fangose, la maglia ha iniziato a risultare pesante e ha impiegato un po' di tempo ad asciugarsi, rendendo questa scarpa molto più estiva e che eviterei in caso di pioggia.

I semplici occhielli mantengono i tradizionali lacci in posizione e la leggera imbottitura della linguetta rende la scarpa confortevole su tutto il piede.

A causa del basso rialzo sulla parte superiore del piede, il tallone scivolava un po' all'inizio e, a meno che non si indossino calze più lunghe, i calzini scivolano facilmente sotto il tallone.

Dopo qualche corsa, ho notato che la scarpa si allentava intorno alla parte superiore del piede, ma non in modo dannoso.

Conclusione Asics Roadblast

Recensione Asics Roadblast

Nel complesso le Roadblast offrono un fantastico compromesso tra una scarpa comoda e una scarpa leggera e veloce.

L'altezza ridotta della pila conferisce stabilità a una scarpa neutra e, se non avete bisogno di molta struttura, le Roadblast possono funzionare comodamente per le distanze brevi e medie.

Sono adeguatamente reattive, rimbalzanti e di sostegno, e sono un'ottima scarpa anche al di fuori della corsa.

In breve, queste scarpe sono ideali per una corsa veloce fino a 10 miglia, con tempo caldo e asciutto su una superficie stradale piana. In queste condizioni potrete battere il vostro miglior tempo personale, come promesso, con le Roadblast.

Queste saranno le mie scarpe preferite nella primavera del 2021 per questo tipo di corsa e mi hanno ricordato perché ho amato Asics fin dall'inizio.