Asics Metaspeed Sky

Recensione

Asics Metaspeed Sky Intro

La Metaspeed Sky sembra una super scarpa. Asics ha finalmente realizzato una scarpa da maratona rivestita in carbonio, altamente ammortizzata. Forse sono in ritardo di 3 anni sulla festa, ma meglio tardi che mai, no?

La Metaracer 2020 era una buona scarpa per le brevi distanze, ma di certo non era adatta alla maratona completa. Alcuni sostengono che non avesse un'ammortizzazione sufficiente nemmeno per la mezza maratona.

Ho finito per usare le mie Metaracer per allenamenti di velocità brevi e intervallati. Mi sono sembrate più una scarpa da corsa ammortizzata che una super scarpa da maratona.

Asics ha messo tutto, ma proprio tutto, nella Metaspeed Sky. È dotata di una piastra in carbonio a tutta lunghezza, di una tomaia altamente traspirante e di una nuovissima intersuola in schiuma a base di nylon, la Flytefoam Blast Turbo.

Misura 33 mm nel tallone e 28 mm nell'avampiede per la versione da uomo e pesa un'inezia di 7,3 once per una taglia US 9 da uomo.

La Metaspeed Sky fa parte di un trio di nuove scarpe da corsa Asics.

  • La Metaspeed Sky è una scarpa da corsa, cioè è più adatta ai corridori che, quando accelerano il passo, aumentano notevolmente la lunghezza della falcata mentre la cadenza aumenta proporzionalmente meno.
  • La Metaspeed Edge (non ancora lanciata) è più adatta ai corridori che, quando vanno più veloci, aumentano la cadenza in proporzione maggiore rispetto alla lunghezza della falcata.
  • La Magic Speed è un compagno di allenamento più resistente, con una piastra in carbonio solo per l'avampiede.

Asics riserva il prefisso "Meta" solo alle scarpe di alta gamma: MetaRide, Metaracer e ora Metaspeed.

La Metaspeed Sky è la scarpa più avanzata, costosa e pubblicizzata che sia mai stata rilasciata.

Prime impressioni sulle Asics Metaspeed Sky

Asics Metaspeed Sky - Primo piano laterale

Gli atleti d'élite di Asics hanno corso con i prototipi della Metaspeed Sky per mesi prima dell'uscita ufficiale, quindi quando Asics ha annunciato la sua nuova super scarpa sui social media, non è stata una grande sorpresa.

La vera sorpresa è stata la rarità e il costo della scarpa al momento del lancio.

La Metaspeed Sky è una scarpa estremamente rara. Ne sono state messe a disposizione del pubblico solo 56 paia in tutta Singapore, quindi mi sono assicurato di essere al flagship store quando è stato aperto il giorno del lancio.

Quando ho preso in mano la scarpa per la prima volta, sono rimasta stupita da quanto fosse leggera. La Metaspeed Sky è più leggera della Adios Pro, della Endorphin Pro e della Carbon X2. Solo la Vaporfly Next% è più leggera della Metaspeed Sky.

La mia prima corsa con le Metaspeed Sky è stata una corsa a tempo di 10 chilometri e sono rimasto davvero impressionato dalle sue prestazioni. Le transizioni sono state molto fluide ed è stato facile abituarsi alla scarpa.

Ho trovato facile aumentare il ritmo perché la piastra di carbonio all'interno dell'intersuola era molto evidente e la propulsione in avanti era di tipo spring-board.

La scarpa emetteva anche un suono molto forte quando toccava il suolo, quasi quanto le Nike Tempo Next%, e i corridori potevano sentirmi arrivare da lontano.

La 10K è stata una delle mie corse più veloci e non vedevo l'ora di provarla su distanze più lunghe.

Unità suola Asics Metaspeed Sky

Asics Metaspeed Sky - Primo piano

Le due caratteristiche principali della Metaspeed Sky, che la fanno sembrare una super scarpa rispetto alla Metaracer, che non sembra tale, sono:

1) La nuova schiuma Flytefoam Blast Turbo: è estremamente leggera ma ancora ammortizzata, per cui è possibile aumentare l'altezza dello stack mantenendo un peso ridotto.

2) La piastra in carbonio: ora è a tutta lunghezza, più rigida e curvata in modo da spingere in avanti.

La Flytefoam Blast Turbo è un vero concorrente della ZoomX ed è la schiuma più simile alla ZoomX attualmente sul mercato: ha la stessa sensazione di ariosità, leggerezza, ammortizzazione ed elasticità, ma è leggermente più morbida al tatto.

Con un'altezza di pila di soli 33 mm nel tallone e 28 mm nell'avampiede, la Metaspeed Sky offre comunque un'ammortizzazione profonda per l'intera distanza della maratona.

33 mm sono relativamente pochi per una scarpa da maratona, ma l'intersuola è molto più spessa e consistente sotto il piede.

Dopo il test di 40 km di corsa lunga, le mie gambe erano fresche come margherite, ma i polpacci erano un po' tesi nei giorni successivi alla corsa a causa della piastra rigida in carbonio e del drop di 5 mm.

La Metaspeed Sky è costruita per andare veloce ed è la più divertente a ritmi inferiori a 4,30 al chilometro. Quando mi piego in avanti e innesto il bilanciere, la piastra lavora in tandem per darmi una spinta in più in avanti.

È comoda anche a ritmi più lenti, grazie alla morbidezza del tallone e alla sua stabilità. È una super scarpa molto versatile.

È adatta a tutte le distanze, dai 5 km fino alla maratona, grazie alla leggerezza e all'ammortizzazione.

Asics Metaspeed Sky - Tallone della suola

La piastra in carbonio all'interno dell'intersuola delle Metaspeed Sky è molto rigida e priva di flessibilità. Ha una curva verso l'alto che si sente chiaramente sotto le dita dei piedi.

La piastra è simile a quella della Vaporfly Next% in quanto agisce come una leva. Quando si carica il tallone, la parte anteriore della piastra viene ancorata e si lancia in avanti.

Ho constatato che il livello di propulsione è pari a quello delle Vaporfly Next%.

La stabilità durante la corsa con le Metaspeed Sky è buona grazie all'ampiezza della piattaforma, soprattutto nell'avampiede.

La scarpa non ha una vita sottile, quindi non c'è una sensazione di arco plantare prominente come in altre scarpe da corsa come le Vaporfly e le Alphafly.

Ho riscontrato che anche quando ero stanco e facevo dei colpi di tacco, la scarpa era stabile e i colpi di piede erano ben piantati. Si tratta di una scarpa progettata sia per i corridori d'élite che per quelli non d'élite che non hanno una forma perfetta.

La sottilissima soletta delle Metaspeed Sky è incollata alla struttura per evitare che scivoli durante la corsa. Non fornisce molta ammortizzazione e la maggior parte della morbidezza deriva dalla schiuma dell'intersuola.

La suola utilizza l'ASICSGRIP, un tipo di gomma molto morbida e flessibile che risulta molto appiccicosa su tutti i tipi di superficie. Ho usato le Metaspeed Sky una volta, dopo la pioggia, e la trazione era ancora eccellente.

L'intero avampiede è ricoperto di gomma e presenta piccoli cerchi perforati per risparmiare peso e aumentare la trazione.

Il pezzo di gomma dell'avampiede si estende fino alla parte posteriore della scarpa sul lato laterale e c'è un piccolo pezzo di gomma separato per proteggere il lato mediale del retropiede.

La gomma della suola fornisce una buona protezione per la schiuma morbida, ma la striscia sul retropiede non si estende abbastanza indietro, quindi c'è una porzione sul lato laterale esterno che mostra un'usura accelerata.

Come la ZoomX, anche la Flytefoam Blast Turbo è molto fragile. La schiuma ha un sottile strato di pelle che si stacca per primo e che espone la soffice schiuma sottostante.

Questo è l'unico punto debole delle Metaspeed Sky: non tutta la schiuma nel tallone è protetta.

Dopo soli 80 chilometri, nella zona laterale del tallone della mia scarpa destra c'è un cratere poco profondo dove la schiuma si è consumata. È una scarpa da riservare solo ai giorni di gara.

Unità superiore Asics Metaspeed Sky

Asics Metaspeed Sky - Allacciatura

La tomaia delle Metaspeed Sky è la più spaziosa e accogliente di tutte le super scarpe. C'è così tanto spazio nel mesopiede e nell'avampiede che suggerirei di scendere di mezza taglia se si preferisce una calzata aderente e da corsa.

Credo che questa mossa di Asics di rendere la calzata così spaziosa sia intelligente, perché permette anche ai corridori con i piedi larghi di correre con questa scarpa, dato che le super scarpe da corsa non sono disponibili in versioni aggiuntive larghe.

Ho scoperto che la Metaspeed Sky mi calza meglio quando la indosso con calzini spessi che eliminano lo spazio in eccesso nel mesopiede e nell'avampiede.

La tomaia in mesh è ruvida al tatto ed estremamente porosa, il che la rende davvero efficace nel far entrare l'aria per raffreddare i piedi.

La linguetta è piatta e non è dotata di soffietto. L'ho trovata troppo corta perché durante le corse la linguetta scivola verso il basso e la fila di allacciatura superiore si appoggia alla parte superiore del piede, il che non è scomodo ma solo fastidioso.

La linguetta del tallone e il collare sono leggermente imbottiti e il bloccaggio del piede è molto sicuro. C'è un sottile e flessibile rinforzo interno del contrafforte del tallone che è perforato per far passare l'aria.

Non mi sono piaciuti i lacci perché sono troppo morbidi e hanno iniziato a sfilacciarsi dopo appena due corse. I lacci sembrano economici e non meritano di essere montati su una scarpa da 250 euro.

Nel complesso, ho trovato la tomaia Metaspeed Sky una delle tomaie da corsa più comode tra le super-scarpe e non mi ha dato problemi quando l'ho indossata per corse di oltre 4 ore.

Conclusione Asics Metaspeed Sky

Asics Metaspeed Sky - Top

Questa è una super scarpa davvero impressionante. Può reggere il confronto con le migliori scarpe da corsa sul mercato e, una volta che sarà ampiamente disponibile, vedo molti corridori optare per la Metaspeed Sky rispetto alla Vaporfly Next% di default, grazie alla piattaforma più ampia e stabile e alla tomaia più accomodante.

Le mie uniche critiche sono che i lacci sembrano economici e che il drop di 5 mm mi fa sentire i polpacci più stretti rispetto alle scarpe da corsa con un drop di 8-10 mm.

Inoltre, sul tallone della scarpa c'è molta schiuma morbida ed esposta, quindi non mi aspetto che la durata sia elevata.

Quindi le indosserei per una maratona? Sceglierei sicuramente la Metaspeed Sky rispetto alla RC Elite, alla Rocket X e alla Carbon X 2 perché la piastra in carbonio è molto più propulsiva.

Sceglierei la Metaspeed Sky anche rispetto alla Alphafly e alla Vaporfly Next% perché non presenta la fastidiosa sensazione di inarcamento dell'arco plantare a causa del piede più largo.

A mio parere, la Metaspeed Sky può essere eguagliata solo dalla Adios Pro. La Adios Pro ha transizioni di corsa più fluide, ma è più pesante della Metaspeed Sky.

Tuttavia, ha un offset più alto tra tallone e punta, che non mi fa irrigidire i polpacci come il Metaspeed.

Con un prezzo di 250 euro, il Metaspeed Sky è una delle scarpe da corsa più costose, ma è sicuramente un prodotto di valore.

Con le Metaspeed Sky, Asics ha finalmente un'arma letale nella guerra delle super scarpe in fibra di carbonio.