Asics Metaspeed Edge

Recensione

Asics Metaspeed Edge Introduzione

L'anno scorso ASICS non aveva nemmeno una super scarpa da maratona. Quest'anno ne ha due.

La Metaspeed Sky e la Metaspeed Edge sono due gemelle in fibra di carbonio che appartengono alla Speed Collection e si assomigliano in modo impressionante.

In effetti, si assomigliano così tanto che è estremamente difficile capire di quale dei due si tratti quando un corridore ne indossa uno davanti a sé.

Ho recensito l'impressionante Metaspeed Sky un paio di mesi fa e sono rimasto stupito dalla quantità di propulsione che forniva grazie alla combinazione della sua piastra in carbonio aggressiva e della geometria dell'intersuola. È stata una delle super scarpe più veloci con cui abbia mai corso.

Ora potreste chiedervi perché ASICS ha bisogno di un'altra scarpa da corsa rivestita in carbonio quando la Metaspeed Sky è già così buona?

Le due super scarpe sono destinate a diversi tipi di corridori.

La Sky è progettata per i corridori che aumentano la falcata proporzionalmente più della cadenza quando accelerano il passo, mentre la Edge è per i corridori che aumentano la cadenza proporzionalmente più della lunghezza della falcata.

Mi piace molto questo approccio personalizzato di ASICS, che offre ai corridori delle opzioni invece di un approccio unico come quello della maggior parte dei marchi quando si tratta di scarpe da corsa. Quindi, quale super scarpa ASICS è più adatta a me?

Nelle corse facili, la mia cadenza media è di circa 174 spm (passi al minuto) mentre la lunghezza media della falcata è di 0,93 m. Nelle corse a tempo, la mia cadenza media è di circa 184 spm con una lunghezza media della falcata di 1,15 m.

Quindi la mia cadenza aumenta solo del 6%, mentre la mia falcata aumenta del 22% quando aumento il ritmo. In base a questo calcolo, sono un corridore di passo, quindi la Metaspeed Sky dovrebbe essere la scarpa più adatta al mio stile di corsa.

La Sky ha un'intersuola più spessa di 33 mm nel tallone e 28 mm nell'avampiede. La Edge ha un'intersuola di 29 mm nel tallone e 21 mm nell'avampiede. Come probabilmente avrete intuito, la Sky è più pesante della Edge di 0,7 once. Entrambe costano 250 euro.

Quindi la Metaspeed Sky è davvero più adatta al mio stile di corsa rispetto alla Edge, e la Edge è una buona maratoneta quanto la sua gemella più alta e più pesante?

Prime impressioni sulla Asics Metaspeed Edge

Asics Metaspeed Edge - Coppia

Al momento del lancio, la Metaspeed Edge non ha suscitato tanto clamore quanto la Metaspeed Sky. La Edge è stata lanciata più di 3 mesi dopo la Sky e mentre la Sky è andata esaurita all'istante, la Edge era ed è ancora ampiamente disponibile qui a Singapore.

Credo che ASICS avrebbe dovuto lanciare la Edge in una colorazione diversa da quella della Sky. Ha perso parte del suo fascino perché sembra identica alla Sky. Chi vuole comprare una nuova scarpa identica a quella vecchia?

La prima volta che ho preso in mano la Metaspeed Edge sono rimasto sbalordito dalla sua leggerezza. Con solo 6,6 once per una US9 da uomo, ha lo stesso peso della Vaporfly Next% 2 ed è attualmente una delle super scarpe più leggere.

Quando l'ho provata per la prima volta in negozio, l'alloggiamento della punta mi è sembrato molto più piccolo di quello della Metaspeed Sky, così ho deciso di scegliere una mezza taglia in più. Le Metaspeed Sky sono risultate di taglia regolare.

La mia prima corsa è stata un allenamento di velocità a intervalli. Quello che mi ha colpito è stata la sensazione di maggiore solidità della Edge rispetto alla Sky, grazie all'intersuola più sottile.

Asics Metaspeed Edge - Lato mediale

L'altra cosa che mi ha colpito è stata la minore aggressività della piastra in carbonio. Sembrava più piatta e non così prominente come nella Sky.

Ho avuto la sensazione di non ricevere dalla combinazione di piastra e puntale la stessa assistenza che ricevevo dallo Sky: ho dovuto fare più fatica per aumentare la mia velocità. La Edge mi è sembrata più simile a una scarpa da corsa tradizionale.

Il lato positivo è che le Metaspeed Edge mi sono sembrate molto stabili, leggere e con una maggiore sensibilità al terreno rispetto ad altre super scarpe.

Ho anche avuto la sensazione di avere più controllo sulla scarpa rispetto ad altre scarpe in fibra di carbonio che cercano di controllare il mio stile di corsa.

Dopo la prima corsa, i miei polpacci non si sono irrigiditi come di solito accade dopo aver corso con scarpe rigide in fibra di carbonio. Questo grazie all'amichevole drop di 8 mm.

Suola Asics Metaspeed Edge

Asics Metaspeed Edge - Primo piano del tallone

La Metaspeed Edge ha una corsa solida rispetto alle altre super scarpe. È decisamente più solido del Metaspeed Sky, così come dell'Adios Pro, del Vaporfly Next% 2, dell'RC Elite v2 e del Deviate Nitro Elite.

Penso che la Metaspeed Edge sia più adatta alle mezze maratone, alle gare di 10 km e 5 km piuttosto che alla maratona completa, per via della sua leggerezza e del suo livello inferiore di ammortizzazione.

Ho corso 41 chilometri con la Edge e al chilometro 22 avrei voluto che avesse un'ammortizzazione extra sull'avampiede, perché la pianta del piede mi dava fastidio.

Mentre il Metaspeed Sky gestisce bene i ritmi più lenti grazie al suo alto livello di ammortizzazione, bisogna andare veloci con il Metaspeed Edge perché prenda vita.

A ritmi superiori ai 5 minuti al chilometro, la Edge sembra una scarpa da corsa ordinaria.

La Edge ha la stessa schiuma dell'intersuola della Sky, la Flytefoam Blast Turbo, l'ultima e migliore schiuma di ASICS. Dicono che sia a base di nylon, ma la sensazione sotto il piede è molto simile a quella dello ZoomX di Nike, che è una schiuma PEBA.

La sottile soletta è incollata allo strato di strobel, in modo da evitare scivolamenti. È molto sottile, quindi non aggiunge alcuna ammortizzazione e facilita la velocità.

La piastra in carbonio a tutta lunghezza del Metaspeed Edge è estremamente rigida e non si flette affatto.

Grazie all'intersuola più sottile, la piastra non ha un'inclinazione così profonda come quella della Sky, quindi non si sente tanto la curva sotto l'avampiede.

Non ha quel potente lancio in avanti simile a una leva di una piastra aggressiva. Al contrario, ha una forza più controllata dall'appoggio del piede alla punta.

La stabilità non è qualcosa che di solito si associa alle scarpe da corsa in fibra di carbonio, ma la stabilità delle Metaspeed Edge è molto buona.

La base dell'intersuola è ampia e l'altezza dello stack è relativamente bassa per una super scarpa, quindi la Edge non si sente traballare in curva.

Trovo che le transizioni di corsa con le Metaspeed Edge siano vellutate e che sia molto facile prendere il ritmo. Ciò è dovuto all'intersuola a densità singola combinata con la suola a contatto con il terreno.

Asics Metaspeed Edge - Suola del tallone

La suola della Metaspeed Edge è ASICSGRIP, una gomma morbida e leggera. La trazione su superfici asciutte e bagnate è eccellente, ma è leggermente meno resistente all'abrasione rispetto alla gomma più pesante di ASICS, l'AHARPLUS.

Dopo aver testato le Metaspeed Sky, ho notato una forte usura sul lato laterale del tallone esterno, proprio nella parte posteriore, perché il pezzo di gomma non si estende abbastanza all'indietro.

La Edge ha lo stesso identico posizionamento della gomma della Sky, ma non ho riscontrato la stessa elevata usura su quella parte della suola della Edge.

Questo significa che il drop più alto di 8 mm e la minore escursione in punta dell'Edge mi fanno colpire più avanti nella parte posteriore, direttamente sul pezzo di gomma che aumenta la durata della suola dell'Edge.

Non mi allenerei mai con le Metaspeed Edge a causa della morbidezza e della delicatezza dell'intersuola esposta sulla suola.

Tomaia delle Asics Metaspeed Edge

Asics Metaspeed Edge - Coppia

Le tomaie di ASICS sono solitamente molto vicine all'essere impeccabili, ma la tomaia della Metaspeed Edge è un po' ruvida, letteralmente.

Il mesh ingegnerizzato è molto poroso e lascia entrare molta aria nella scarpa, ma è un materiale duro e graffiante.

L'interno è così graffiante che ho notato che morde i calzini e quando tolgo le scarpe, la tomaia tira le fibre del calzino.

Questa è una scarpa che non si vuole indossare con i calzini costosi e sicuramente non si vuole andare a piedi nudi. Un'altra cosa che non mi piace è che i lacci di cotone sono economici e iniziano a sfilacciarsi dopo un paio di corse.

La linguetta del tallone e il rivestimento del colletto sono leggermente imbottiti e non c'è un contrafforte rigido per risparmiare peso, quindi il tallone è completamente pieghevole. Trovo che il bloccaggio del piede sia comunque fantastico e non c'è sollevamento del tallone.

La linguetta corta non ha alcuna imbottitura. Ha delle ampie ali per evitare che scivoli lateralmente, ma purtroppo scivola comunque verso il basso.

Devo anche giocherellare molto con i lacci quando allaccio la scarpa, perché stringendoli troppo si ottiene una pressione indesiderata attraverso la sottile linguetta.

Il vantaggio di avere un'imbottitura così minima è che la tomaia non assorbe molta acqua. Quando ha iniziato a piovere forte durante una corsa, dopo che ha smesso di piovere, la tomaia si è asciugata molto rapidamente.

Con una mezza taglia in più rispetto alla mia taglia normale, la calzata delle Metaspeed Edge è perfetta. L'avampiede è comodo e c'è molto spazio per le dita dei piedi nella zona della punta.

La calzata è più simile a quella di una scarpa da allenamento che a quella di una scarpa da corsa e questa è una scarpa eccellente con cui anche i corridori con il piede largo non dovrebbero avere problemi.

La colorazione di lancio di Tokyo della Metaspeed Edge non ha riflettori, il che ci dice che ASICS la considera una scarpa da corsa pura e non da allenamento.

Conclusione della Asics Metaspeed Edge

Asics Metaspeed Edge - Punta

La Metaspeed Edge è stata progettata per essere un'alternativa alla Metaspeed Sky, ma le vedo più come scarpe complementari che come dirette concorrenti.

La Edge non possiede le proprietà propulsive della Sky, né ha un'ammortizzazione sufficiente per una maratona completa.

Per le maratone, preferisco la Sky perché mi aiuta di più ad aumentare la velocità. È anche più efficiente e a risparmio energetico sulle lunghe distanze grazie alla sua geometria rocker.

Per le mezze maratone, preferisco la Edge. È più leggera, più solida e non ha un eccesso di ammortizzazione. Inoltre, sento di avere il controllo sulla scarpa, anziché il contrario, e questo rende più facile prendere il ritmo.

La Metaspeed Sky ha il "fattore wow" che la Metaspeed Edge non ha. Lo Sky sembra un razzo super-scarpa, mentre l'Edge sembra il gemello più riservato e conservatore.

La Sky ha un'ammortizzazione maggiore, una piastra più evidente e un rocker più aggressivo, per cui ritengo che la Edge non abbia lo stesso rapporto qualità-prezzo. La Sky si sente meglio anche a ritmi più lenti rispetto alla Edge, che funziona bene solo a velocità elevate, quindi la Sky è la scarpa più versatile.

Se potessi averne una sola, sceglierei la Metaspeed Sky perché ha un valore migliore e credo che la Sky sia più adatta al mio stile di corsa. Tuttavia, se desiderate una scarpa da corsa più leggera, con uno stack più basso e una maggiore sensibilità al terreno, la Edge fa al caso vostro.